Category archives: Racconti

Rosencrantz

n salto sgraziato, le gambe strette al petto e poi giù nelle acque dense del lago. L’ossigeno, risalendo verso la superficie, le faceva il solletico e aveva uno strano suono, da vecchio telefilm di fantascienza. Che strano sogno, le bollicine… continue reading »

Banshee!

  strillava, e strillava, e strillava. Flannait digrignò i denti e l’afferrò per il collo, la banshee emise una specie di gorgoglio e la fissò stupita. Nel bosco tornò a regnare il silenzio, poi crebbe il suono della pioggia che… continue reading »

La casa Russia

atska camminava lungo il corridoio e la passatoia frusciava sotto i tacchi dei suoi stivaletti. «Ora ti vestirai e ti pettinerai con la massima cura», aveva detto a Carmilla. «Dobbiamo incontrare i quadri più alti dello Zaide per una riunione… continue reading »

« older posts